Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

La vita quotidiana nell’italia meridionale ai tempi dei Normanni

Jean-Marie Martin

Bur

Gli invasori conquistati dall’Italia

Chi sono quegli invasori che le fonti chiamano talvolta Normanni talvolta Franchi e che, attirati dalle bellezze e dalle ricchezze del nostro Paese, con la loro irruzione hanno segnato profondamente il destino del Mezzogiorno d’Italia, dagli Abruzzi fino alla Calabria e alla Sicilia? Definiti dai cronisti del tempo “avidi di rapina, smodati e invadenti”, questi avventurieri tuttavia si rivelano culturalmente raffinati, costruiscono nella loro nuova patria eleganti castelli e cattedrali, e danno vita a un ordinato organismo politico, militare ed economico. Fra le pagine impariamo a conoscerne l’organizzazione statale, ma anche la vita di ogni giorno, fra ricche corti abitate da baroni e cavalieri amanti della caccia e della guerra – ma anche da intellettuali provenienti dal lontano Oriente – e contadini e artigiani Italiani, Bizantini, Arabi. Ne risulta così un mosaico etnico senza pari, un sorprendente intreccio di popoli, lingue e tradizioni diversi, e un modello di integrazione culturale avanzatissimo, che ha contribuito a donare all’Italia meridionale quell’eterogeneità, quella vivacità e quella ricchezza che la rendono ancora oggi una realtà unica.