fbpx
Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

La ripetizione

Søren Kierkegaard

Bur

Un vorticoso saggio-racconto che narra di un viaggio a Berlino nel quale tutte le circostanze concorrono a deludere le aspettative generate da un precedente viaggio. Ma il racconto di questo fallimento serve a mettere in scena non tanto una storia, quanto piuttosto l’angoscia di un’identità. La ricerca dell’assoluto, il desiderio di consegnarsi a una potenza che sfugge a tutte le categorie, è rappresentata, come tante volte da Kierkegaard, attraverso un alter ego che ha il nome di Constantin Constantius. Tutto il libro sembra voler tenere fede a questo gioco iniziale, moltiplicando le divagazioni, mescolando le vicende personali a quelle fittizie, fino a scoprire le carte solo alla fine. Un “libro bizzarro”, come lo stesso Kierkegaard amava definirlo, che influenzerà alcuni concetti fondamentali della filosofia successiva: dall’eterno ritorno di Nietzsche alla trascendenza di Heidegger fino alla psicoanalisi lacaniana.

Libri Correlati

vedi tutti