fbpx
Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Il pensiero come diverso dall’uno

Plotino

Bur
Copertina di: Il pensiero come diverso dall’uno

QUINTA ENNEADE

Nato quando ormai il cristianesimo aveva conquistato l’impero romano, e tutti i movimenti religiosi accoglievano nuove suggestioni provenienti dall’Oriente, Plotino è certo l’ultimo grande filosofo dell’antichità. Partendo dalle dottrine di Platone, ma arricchendole di elementi mistici e religiosi, pone al centro del suo sistema filosofico l’Uno: principio assoluto e trascendente, causa prima di tutti gli esseri che non può essere afferrata dalla mente, ma solo intuita attraverso un’unione spirituale. Dall’Uno emana l’intelletto, che a sua volta si suddivide nelle idee, modelli di tutta la realtà, nelle quali “gli esseri esistono ancora prima del loro esistere nel mondo”. Proprio all’intelletto e alle sue articolazioni è dedicata questa quinta Enneade: cuore del pensiero plotiniano in cui rivive, in forme rinnovate, la più alta speculazione del grande pensiero greco.